giochiamo insieme con i numeri
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Accedi  
Nella gara La Prova del Cinque del 16 dicembre i risultati sono: anche stasera... bei risultati e belle previsioni azzeccate...... ambo a ruota...da Franca46, complimenti!! ambate a ruota...da Astrid70,Corsaronero,Gabri,Graan,Lottoni,Lerry complimenti!! ambo a tutte....da Franca46,Lottoni,Piero complimenti a tutti!!!
Nella gara 2x2x2 2017 del 16 dicembre i risultati sono: Gioietta 62, Scheggia 11, Penny 2, Nando 2, Piero 2, Raffa13 1, Lory 1, Maxi 1, Ombra 1, Neriana 1, Lottomi 1, Gabri 1, Astrid70 1, Melissa 1, Simona 1, Quartina 1, Blusolemare 1, , complimenti a tutti!!
A tutti coloro che vogliono iscriversi al nostro forum, ricordiamo di inserire l'indirizzo email giusto, altrimenti non potrete ricevere la risposta automatica dal sito per completare l'iscrizione, e non potremo in alcun modo comunicare con voi.
Condividere | 
 

 Alda Merini

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
renata
Admin
avatar

Numero di messaggi : 11401
Data d'iscrizione : 26.01.09

MessaggioTitolo: Alda Merini   Lun 02 Nov 2009, 07:21

Merini era nata a Milano il 21 marzo 1931. Ha esordito giovanissima, a soli sedici anni, sotto l'attenta guida di Angelo Romanò e Giacinto Spagnoletti. La sua prima raccolta di poesie, 'La presenza di Orfeo', uscita da Schwarz nel 1953 con una presentazione di Spagnoletti, ebbe un grande successo di critica. Si sono occupati di lei, fra gli altri, Oreste Macrì, David Maria Turoldo, Salvatore Quasimodo, Pier Paolo Pasolini, Carlo Batocchi, Maria Corti, Giovanni Raboni. Successivamente furono pubblicati: 'Paura di Dio' (Scheiwiller 1955), 'Nozze romane' (Schwarz 1955), 'Tu sei Pietro' (Scheiwiller 1962). Le quattro raccolte di versi sono state riunite con il titolo 'La presenza di Orfeo' da Scheiwiller nel 1993.

Dopo vent'anni di silenzio, dovuto alla malattia (all'inizio degli anni Settanta era stata internata in un manicomio), sono apparse: 'La Terra Santa' (Scheiwiller 1984), 'Testamento' (Crocetti 1988), per Einaudi 'Vuoto d'amore' (1991), 'Ballate non pagate' (1995), 'Fiore di poesia (1951-1997)' (1998), 'Superba è la notte' (2000), 'Più bella della poesia è stata la mia vita' (2003 con videocassetta), 'Clinica dell'abbandono' (2004), per Frassinelli 'L'anima innamorata' (2000), 'Corpo d'amore', 'Un incontro con Gesù' (2001), 'Magnificat. Un incontro con Maria' (2002), 'La carne degli Angeli' (2003). Nel 1996 Scheiwiller ha raccolto alcune plaquette ne 'La Terra Santa: Destinati a morire' (1980), 'La Terra Santa' (1983), 'Le satire della Ripa'(1983), 'Le rime impetuose' (1983), 'Fogli bianchi' (1987).

Con 'L'altra verità. Diario di una diversa' (prima edizione Scheiwiller 1986, nuova edizione Rizzoli 1997) inizia la sua produzione in prosa, a cui sono seguiti 'Delirio amoroso' (il Melangolo 1989 e 1993), 'Il tormento delle figure' (il Melangolo 1990), 'Le parole di Alda Merini' (Stampa alternativa 1991), 'La pazza della porta accanto' (Bompiani 1995, Premio Latina 1995, finalista Premio Rapallo 1996), 'La vita facile' (Bompiani 1996), 'Lettere a un racconto. Prose lunghe e brevi' (Rizzoli 1998) e 'Il ladro Giuseppe. Racconti degli anni Sessanta' (Scheiwiller 1999). Vi si aggiungono 'Aforismi e magie' (Rizzoli 1999, BUR 2003), raccolta di aforismi, e l'antologia di poesie 'Folle, folle, folle d'amore per te. Poesie per giovani innamorati'. (Salani 2002). Nel 1993 ha ricevuto il Premio Librex-Guggenheim 'Eugenio Montale' per la Poesia, nel 1996 il Premio Viareggio, nel 1997 il Premio Procida-Elsa Morante e nel 1999 il Premio della Presidenza del Consiglio dei Ministri-Settore Poesia.

ALDA MERINI La terra Santa


Ho conosciuto Gerico,
ho avuto anch'io la mia Palestina,
le mura del manicomio
erano le mura di Gerico
e una pozza di acqua infettata
ci ha battezzati tutti.
Lì dentro eravamo ebrei
e i Farisei erano in alto
e c'era anche il Messia
confuso dentro la folla:
un pazzo che urlava al Ciclo
tutto il suo amore in Dio.

Noi tutti, branco di asceti
eravamo come gli uccelli
e ogni tanto una rete
oscura ci imprigionava
ma andavamo verso la messe,
la messe di nostro Signore
e Cristo il Salvatore.

Fummo lavati e sepolti,
odoravamo di incenso.
E dopo, quando amavamo
ci facevano gli elettrochoc
perché, dicevano, un pazzo
non può amare nessuno.

Ma un giorno da dentro l'avello
anch'io mi sono ridestata
e anch'io come Gesù
ho avuto la mia resurrezione,
ma non sono salita ai cieli
sono discesa all'inferno
da dove riguardo stupita
le mura di Gerico antica.

_________________




Tornare in alto Andare in basso
renata
Admin
avatar

Numero di messaggi : 11401
Data d'iscrizione : 26.01.09

MessaggioTitolo: Re: Alda Merini   Lun 09 Nov 2009, 08:21

Il destino, il fato,
è qualcosa di così tremendamente superiore a noi
che ci trapassa e che tutto trascende.
L’influsso delle stelle sulla vita degli uomini è enorme.
È piacevole pensare che gli astri ci governino,
affidarsi agli astri mi fa sentire più leggera
e davanti al loro Mistero
l’uomo non può che rimanere senza parole.

Alda Merini

_________________




Tornare in alto Andare in basso
 
Alda Merini
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» MERCOLEDI' 17 OTTOBRE

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Divertiamoci con il lotto :: Quattro chiacchiere :: Per essere informati-
Andare verso: